sabato 6 aprile 2013

GLI STRANGULA PRIEVET ... QUANTI MODI DI FARE E RIFARE

Sembra ieri che abbiamo pubblicato la ricetta di marzo e zan eccoci qua all'appuntamento di Aprile.
Questa ricetta l'ho fatta per il mio compleanno ... e bene si mi sono viziata non poco.
Dovevamo rendere omaggio alla ricetta di Spery del blog babà che bontà.
Non so se ne ho reso omaggio perchè ho cambiato totalmente il sugo per condire ma vi garantisco questi Strangula prievet sono strepitosi.
La ricetta originale la trovare qui.
Io li ho conditi con un sugo di quaglie.



Ingredienti per 4 persone:

4 quaglie
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla piccola
bacche di ginepro
chiodi di garofano
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
olio
sale 
pepe

per la pasta

400 g di farina
acqua
sale

In una padella molto capiente mettere abbastanza olio e far soffriggere la carota, il sedano  e la cipolla tritate insieme alle bacche di ginepro e pochi chiodi di garofano.
Mettere dopo le quaglie che avrete spellate.
Rosolate benissimo su tutti i lati e poi bagnare con il vino e far evaporare il tutto.
Aggiungere il concentrato con un bicchiere di acqua, il sale e il pepe e cuocere a fuoco basso con il coperchio almeno 40 minuti (aggiungendo se serve altra acqua).
Appena cotte le  quaglie, togliere la padella dal fuoco e le quaglie metterle in un piatto. 
Disossatele completamente e iniziate a tagliuzzare la polpa in pezzi piccolissimi.
Rimettere la polpa nella padella e cuocere altri 5 minuti.
Impastate la  farina con il sale e l'acqua e fatela riposare almeno 20 minuti.
Formare dei cilindri con la pasta di almeno 1 dito di grandezza e tagliarli a tocchetti come per fare gli gnocchi.
Con il dito indice incavare i tronchetti e cuocerli in acqua salata fino a che non tornano a galla.
Scolarli e metterli in padella e saltate la pasta con il sugo.

Ottima ricetta davvero gustosa e poi questa pasta è velocissima da preparare senza dove tirare fuori un monte di macchine per la pasta.

Ci rivediamo per il 6 maggio quando tutte prepareremo il bughatsa dolce da salonicco del blog Il laboiratorio di MM_SKY


44 commenti:

  1. Grazie carissima Lucia per essere venuta a fare con noi gli strangula prievet a casa di Spery.
    Oggi ci siamo dilettati e divertiti a preparare questo squisito piatto napoletano, invece il 6 maggio voleremo nella bellissima Grecia, nella grande cucina di Marina per la sua Bughàtsa dolce da Salonicco. Al prossimo mese!
    Un abbraccio

    Cuochina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa cara Elena se ti ho chiamata Lucia, è stato un errore.
      Tanti auguri per il tuo compleanno passato.
      Un abbracio carissima Elena :)

      Elimina
    2. Sono ancora io :)))
      Il link esatto del blog di Marina della Bughàtsa dolce da Salonicco è questo.

      Elimina
    3. no ti preoccupare e alla prossima volta

      Elimina
  2. Che piattino invitante...
    Buon we

    RispondiElimina
  3. ciao Elena, bella questa ricetta napoletana vero...? un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la pasta si il condimento non proprio tipico no infatti la ricetta originale era con il ragù napoletano

      Elimina
  4. wow ma sono favolosi!!!! conditi con il ragu di quaglie? mai provato a cucinarle! sei sempre un vulcano di idee cara amica mia!!! ti adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. adoro le quaglie ma in casa mi sabotano sempre perchè non le ama nessuno ma qua mi sono rifatta ahahaahhah

      Elimina
  5. Non so se riuscirei piu` a mangiare quaglie....le cacciava mio nonno tanti anni fa ....quando la caccia aveva ancora ubn senso......comunque e` vero questa pasta e` strepitosa si prepara veloce ed e` subito domenica!
    Alla prossima
    francesca

    RispondiElimina
  6. ecco, mi hai dato un'ideona, al prossimo avanzo di arrosti o spezzatini strangula prievet' a gogò!
    ottima versione anche se non mangio le quaglie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto è una pasta buonissima e velocissima da fare

      Elimina
  7. Ciao Elena,
    interessante il tuo piatto, buon fine settimana!

    RispondiElimina
  8. Anch'io ho qualche problema con le quaglie, anche se capisco che é una mia fissazione, baci :)

    RispondiElimina
  9. non ho mai mangiato le quaglie ma mi incuriosisce molto questo piatto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provalo gunther provalo dammi retta

      Elimina
  10. Veramente belli con le quaglie e' originale proverò anch'io !!!!!!!
    Buon fine settimana:-))))))))

    RispondiElimina
  11. senz'altro particolare questo sugo! mai provato! ciaooo

    RispondiElimina
  12. Ragù alternativo! Interessante anche se difficile da replicare per mancanza di ingrediente primario.
    Buon compleanno anche se passato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io l'ho trovato al supermercato le quaglie però sai da posto a posto cambiano le abitudini

      Elimina
  13. Uhmmmche alternativa golosa hai proposto! Bravissima Elena!

    RispondiElimina
  14. le quaglie hanno una carne delicatissima e gustosa, con il ginepro poi mi ispira tanto...ottima versione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il ginepro gli da il tocco finale

      Elimina
  15. Un ragù sicuramente ottimo!! Qui sicuramente non potrei replicarlo perché immagino che le quaglie stiano alla larga..dal troppo freddo:-D Buon compleanno anche se in ritardo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille per gli auguri Ornella e si magari poverine tanto caldo non c'è da te !!! un bacione

      Elimina
  16. Ciao :-) Voteresti la mia ricettina in questo link: http://j.mp/14URo1U ?? Grazie mille <3

    ELISA,
    foodblogger on
    www.deliziandovi.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarebbe carino anche commentare la ricetta e poi chiedere no???

      Elimina
  17. Molto interessante questo sughetto con le quaglie e certo molto invitante anche la tua versione!
    Per il 6 maggio ti aspetto alla mia cucina per preparare la bughatsa!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono già in ansia ma ti contatterò perchè voglio provare a farla salata

      Elimina
  18. Questo sughetto con le quaglie è veramente una specialità. Complimenti! A presto, un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Scusa il ritardo, ma sono senza internet! Ho rattoppato con il cellulare in modalità hotspot..
    Wow! con le quagliuzze! Sicuramente sarà buonissimo! Io in genere i volatili piccini evito di mangiarli.. probabilmente perché sono affezionata agli uccellini di taglia piccola, ma è un piatto davvero invitante!
    Complimenti!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  20. Particolare il tuo sugo. Da anni che non mangio le quaglie.

    RispondiElimina
  21. Che bella idea..sarei curiosa di assaggiarla, non avrei mai pensato alle quaglie per fare il sugo...
    Complimenti!

    RispondiElimina

Grazie per essere venuto a trovarmi, lascia un tuo commento