lunedì 13 agosto 2012

STRINGARE IL RAGU'



Le stringhe o fagiolini serpenti costano sempre tantissimo ma per chi come me ha il suocero che le coltiva, il frigo a volte trabocca.
E' proprio vero che basta passare qualche chilometro e cambiano le usanze. 
In casa mia le stringhe le ho sempre mangiate in umido con un pò di pomodoro fresco fatto a pezzetti e le carote a pezzettini.
L'altro giorno a lavoro la mia collega mi raccontò come le aveva fatte lei che era una ricetta della sua nonna.
Io non l'avevo mai provata questa ricetta così l'ho fatta e ho avuto il consenso di tutta la famiglia.
Magari anche voi le fate sempre così ma l'ho voluta pubblicare per dare un'idea per chi non l'ha mai provata.


In più volevo chiedervi scusa anticipatamente perchè in questo mese quando tutti vanno in ferie io ho il doppio di lavoro.

Ecco la ricetta.
 

Ingredienti:

3 mazzi di stringhe (fagiolini serpenti) con totale 400 g di peso
400g di macinato di vitello
1 carota
1 cipolla
noce moscata 
brodo vegetale
vino bianco
pepe TEC AL
olio DANTE

In una pentola molto ampia mettere a rosolare la cipolla tagliata grossolanamente e le carote tagliate a dadini nell'olio.
Rosolare almeno 10 minuti e poi unire il macinato e farlo rosolare a fiamma viva. Poi unire un bicchiere di vino e farlo sfumare.
Salare, pepare e unire una grattata di noce moscata. Dopo far cuocere a fuoco basso unendo le stringhe lavate e tagliate a pezzi grossi e ho fatto cuocere aggiungendo poco alla volta del brodo e tenendo sopra con il coperchio per almeno 50 minuti o almeno quanto serve alle stringhe per cuocere.
Servire caldo.

18 commenti:

  1. Deve essere buono ma le strimghe da noi non si trovano abbiamo i fagiolini normali e poi quelli tondi che li chiamiamo "bobi" questi lughi non li ho mai visti nemmeno da un erbivendolo che ha cose strane provenienti da tutto il mondo. Si vede che nessuno le ha mai chieste proverò io a chiedere. Buon ferragosto caooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fammi sapere buon ferragosto a te

      Elimina
  2. Questa ricetta mi piace!
    Proverò a cercare questi fagiolini serpenti...speriamo di trovarli!!
    Buona settimana e buon lavoro!!!

    RispondiElimina
  3. anche da me si trovano i fagiolini ma credo siano la stessa cosa solo sono un po più grossi.questa ricetta non l'ho mai sentita, la proverò sicuramente, grazie!

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questo tipo di fagiolini :) Grazie per la ricetta :)

    RispondiElimina
  5. Mai fatti così i fagiolini, anche a casa nostra si fanno solitamente in umido con un po' di pomodoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda se li ami con questa ricetta li adori

      Elimina
  6. Ha un aspetto fantastico...poi essendo bolognese la carne macinata mi fa impazzire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non fa impazzire te emiliana doc

      Elimina
  7. Ehi pancina... da noi non li vedo al mercato... vanno molto i fagiolini e questo periodo i bobo che io non amo molto. Speriamo che me ne ricrescano un po' in my garden!
    Trovo comunque che questo ragu sia "ecceziunale" veramente e con quel profumino di noce moscata ... mmmmhhh!!! Si mangia bene a casa tua!! Tuo figlio verrà su una vera roccia!!! Bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un mangione Maurizio e non poco ha già boicottato le zucchine lesse,le vuole trifolate!!!

      Elimina
  8. non li ho mai mangiati così, li provo. Buon ferragosto, Laura

    RispondiElimina
  9. Bau! Piacere di conoscrti, sono una barboncina appassionata di cucina! Non ho mai visto i fagiolini della tua ricetta, deve essere squisita!!
    Ti seguo con piacere!
    A presto
    Mirtilla (una barboncina in cucina)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao barboncina mi fa piacere che tu mi segua ... grazie per i complimenti

      Elimina

Grazie per essere venuto a trovarmi, lascia un tuo commento