lunedì 26 dicembre 2011

VELLUTATA DI CAROTE


Lo so, non è una ricetta tipicamente di Natale ma devo dire che fa un figurone portandola in tavola e non appesantisce il pranzo.

E' semplicissima e gustosa, niente di ricercato ma almeno non mangiamo le solite cose.

La cosa molto comoda è che la prima fase si può tranquillamente preparare in anticipo per poi all'ultimo minuto, quando va riscaldata terminarla con gli ingredienti che mancano.

Il pane che ho usato per fare la dadolata d'accompagnamento è un pane che io non conoscevo fino a oggi e l'ho trovato dal mio panettiere, consigliato dalla mia commessa preferita Michela che devo dire è una saggia consigliera per le bontà. Comunque se non avete la possibilità di usare questo pane andrà benissimo qualsiasi basta sia tostato gustosamente.
Si chiama pan di vigna ed è molto gustoso ben saporito anche se io lo preferisco per queste ricette ma non per usarlo quotidianamente.

Iniziamo con gli ingredienti per 4 persone:
300 g di carote
1 patata media
1 piccolo porro
100 ml di panna fresca
1 tuorlo d'uovo
150 g di pane
sale pepe
olio di oliva

°Tagliate a rondelle il porro, mettetelo in pentola con l'olio e soffriggetelo senza farlo bruciare.Aggiungete le carote e la patata che avete precedentemente sbucciate e tagliate a tocchetti.Coprite d'acqua a filo delle verdure, aggiungete sale e cuocere fino a che le verdure non saranno morbidissime.

° Nel frattempo che cuociono le carote tagliate il pane a dadini e metteteli in una padella calda con dell'olio e sale per darli insaporire.

° A cottura ultimata spegnete il fuoco, passate o frullate le verdure. A me come al solito dato che siamo vicino alle feste mi si è rotto il frullatore a immersione ( dopo anni di onorato lavoro) quindi ho dovuto rimediare con il vecchio ma utilissimo passaverdure.

°Aggiungete la panna e mescolate bene. In ultimo, mentre la vellutata è ancora fumante, unire anche il tuorlo dell'uovo mescolando vigorosamente. Il tuorlo si cuocerà con il calore.

°Versate la vellutata nei piatti e completate con la dadolata di pane e una piccola macinata di pepe.

CONSIGLI IN PIU': i porri sono molto saporiti, a chi non piace può sempre sostituire il porro con dello scalogno che farà risultare la vellutata ancora più delicata.
Passate le verdure quando sono sempre calde, poi se volete anticiparvi le potete cuocere prima e da ultimo quando le riscalderete unire la panna e il tuorlo.

Con questa ricetta partecipo al contest di menta peperita nella sezione vellutate.


Con questa ricetta partecipo al contest  di PILLOLE CULINARIE  nella sezione Natale.

2 commenti:

  1. :) Ti ho aggiunta all'elenco nel mio contest..grazie e buone feste! :D

    RispondiElimina
  2. deliziosa! grazie cara per aver partecipato al contest cara, ti aspetto anche ai prossimi! un bacione ^_^

    RispondiElimina

Grazie per essere venuto a trovarmi, lascia un tuo commento